Ponti Radio e Antenne Cellulari GSM 900-1800Mhz

 

A inizio anni 70, il telefono che ti permetteva di parlare dalla tua auto o per la strada era per noi Italiani una cosa vista solo nelle pellicole dei Film Americani; timidamente con il 160Mgz e in seguito il 450Mgz, nei anni 80′, fu limitatamente usato solo da una utenza “d’Elite” a causa dei proibitivi costi di apparato, abbonamento e chiamata; a inizio anni 90′, era quindi un “oggetto del desiderio” riservato a pochi eletti. I sucessivi sistemi 900Mgz TACS – ETACS, erano comunque ancora costosi per quasi tutta la popolazione; per questo, solo politici, capitani d’industria e pochi altri “eletti” potevano permetterselo. Con l’avvento della rete GSM e degli altri gestori oltre a Tim (Omnitel, Wind, Blu,), ma sopratutto grazie alle schede prepagate, il bacino d’utenza si è allargato in modo esponenziale, portando il numero degli abbonati, in pochi anni, a decine di milioni; oggi, abbandonato il vecchio nome radiomobile, il “telefonino”, è nelle tasche di tutti quelli di età compresa fra i 10 e i 90 anni.

Se da circa 20 anni, tutti Voi potete parlare in qualsia posto dell’Italia e del Mondo, lo dovete a queste installazioni, a una grande ditta Italiana che ha fornito gli apparati (insieme ad altre n.d.r.) e a tanti Uomini che si sono sacrificati per il lavoro e spesso hanno lavorato in condizioni limite.

Dietro ogni comunicazione che voi fate e ricevete ci sono centinaia di antenne, ponti radio, centrali BTS con apparati che lavorano per voi. Gli SMS che a + 1.000.0000 vengono inviati giornalmente, viaggiano sul Canale di Controllo (CSC); questo canale è sempre in funzione e quando il vostro apparato è acceso, sa esattamente dove siete; per il gestore il costo di ogni SMS è pari a ZERO.